Spedizione gratuita in Italia sopra €49 Solo prodotti di produttori eccellenti Oltre 500 recensioni positive

I Migliori Ricci di Mare

filtri Mostra filtri
 
Caviale di Riccio Galiziano al Naturale 111g
Selezione estera

Caviale di Riccio Galiziano al Naturale 111g

Portomar

29,70

Aggiungi al carrello

I nostri ricci di mare sono un prodotto pregiato dal gusto e dalla consistenza particolari. Essi si contraddistinguono grazie al loro sapore unico di mare, più delicato di quello delle ostriche, tra il dolce e il salato.
Grazie alla freschezza del prodotto e alla competenza di chi lo prepara con una lavorazione ad hoc, il pesce è di una qualità impareggiabile.
I ricci di mare si possono consumare in diverse preparazioni, sia cotti che crudi.

Nella selezione di Spaghetti&Mandolino potrai trovare i migliori ricci di mare, appositamente scelti per garantirne gusto e qualità d'eccellenza.

I Migliori Ricci di Mare

I ricci di mare sono un prodotto prelibato che si può consumare in diversi modi, a seconda dei gusti, e il loro sapore speciale conquista anche i palati più fini.


Che cosa sono i ricci di mare

I ricci di mare sono organismi marini appartenenti al Phylum degli Echinodermi.
Dei ricci di mare si consuma la polpa di color arancione al loro interno, le gonadi. Per aprirli esiste una apposita forbice "taglia ricci", oppure si può usare una forbice qualsiasi. Il periodo migliore dell'anno in cui gustarli è l'inverno, tra gennaio e febbraio.

I ricci vivono sul fondo del mare e sono animali sedentari, gli spostamenti avvengono con estrema lentezza. Presentano un rivestimento esterno ruvido e spinoso detto dermascheletro, formato di piastrine calcaree unite insieme e contenute nello spessore della pelle. Sulle piastrine si articolano gli aculei e attraverso piccoli fori, vengono astroflessi i pedicelli ambulacrali, tubicini che terminano con delle ventose e permettono al riccio di muoversi.

Non tutti i ricci di mare contengono le gonadi: i ricci “maschio”, sono infatti vuoti all’interno. Pescare i ricci da soli, oltre ad essere spesso vietato in molte zone, può quindi anche risultare inutile se non si sanno distinguere i ricci pieni dai ricci vuoti.
La differenza per poterli distinguere sta nel colore degli aculei. Se il riccio è completamente nero, ci troviamo di fronte ad un esemplare maschio; sfumature sul marrone o sul viola appartengono agli esemplari femminili.
Raro, e magnifico, è il riccio regina, con aculei più piccoli ma molto più fitti. E’ difficile trovarlo, poiché giace di solito negli anfratti e nelle profondità, protetto dai ricci maschi.

Uilizzo dei ricci di mare in cucina

Come precedentmente detto, i ricci di mare possono essere gustati sia a crudo, che cotti all'interno di primi piatti o da soli.
Per consumarli crudi, basta estrarne la polpa con un cucchiaino o un pezzo di pane e mangiarli con al massimo una goccia di limone. è importante però assicurarsi che siano freschi.
Un buon primo a base di ricci di mare è sicuramente un piatto di linguine: basta soffriggere in padella olio extravergine di oliva e aglio e gettarvi all'interno la pasta appena scolata, aggiungendo poi la polpa del riccio.
Per chi invece preferisce smorzare il gusto predominante dei ricci, può preparare un gustoso piatto di spaghetti aggiungendo anche cozze e vongole.

Ricevi il nostro kit di benvenuto

Iscriviti per ricevere l'e-book contenente le ispirazioni estive dei nostri ambasciatori e scoprire di più su Spaghetti & Mandolino, sulla filosofia e sui prodotti e produttori che potrai portare sulla tua tavola (ah, nel mezzo c'è anche un coupon sconto).