facebook pixel

Torta Sacher: la tentazione si fa dolcissima, e al cioccolato!

Torta Sacher: la tentazione si fa dolcissima, e al cioccolato!

Torta Sacher, delizioso dolce della tradizione viennese, dove nelle Sale da Tè viene servito accompagnato da un'abbondante porzione di panna montata. Una vera squisitezza al palato, da mangiare anche con gli occhi per come golosamente si presenta! Un vero simbolo gastronomico della tradizione viennese, dove la ricetta originale della Sachertorte viene gelosamente custodita.
 

TORTA SACHER, UNA STORIA LEGGENDARIA

La torta Sacher è probabilmente uno dei dolci più apprezzati: due strati di pasta leggera di cioccolato, intervallati da confettura di albicocche e interamente ricoperta di glassa al cioccolato fondente. Una vera esplosione di sapori che si deve ad un giovane pasticcere di nome Franz Sacher, che nel 1832 mise a punto la ricetta della Sachertorte a Vienna. In quella occasione, il cancelliere Klemens von Metternich lo incaricò di preparare un dolce per un ospite, sostituendo il pasticcere ufficiale di corte, in quel momento malato. Franz Sacher aveva solo sedici anni, e come molti coetanei era amante del cioccolato; dunque unì la sua passione al suo estro, oltre alla sua freschezza giovanile, e il risultato fu lo straordinario dolce che oggi conosciamo e amiamo tutti, sia adulti che bambini.

Una curiosità: la leggenda vuole che il cancelliere Metternich, al primo assaggio della torta, esultò estasiato dalla combinazione di sapori del tutto nuova ed eccezionale. Nel tempo, la torta Sacher si diffuse con grande successo prima in Austria e pian piano nel mondo intero. La ricetta originale della torta Sacher è ancora gelosamente custodita a Vienna, protetta da un marchio e segretissima, e visto che nessuno ne ha mai avuto la licenza, oggi è una delle ricette più imitate di sempre. Il detentore della ricetta è l'Hotel Sacher, che produce l'autentica al 100%, con tanto di marchio di cioccolato applicato sulla torta.
 

TORTA SACHER, RICETTA E CONSIGLI PER GUSTARLA 

La torta Sacher richiede ingredienti semplici come uova, zucchero, farina, burro, cioccolato fondente, sale, lievito e marmellata di albicocche. Per la glassa servono latte, acqua, cioccolato fondente e zucchero a velo. È un dolce impegnativo, ma con un po' di destrezza e alcuni accorgimenti otterrete ottimi risultati. Innanzitutto vanno uniti gli ingredienti per comporre l'impasto, uno alla volta, e amalgamati fino ad ottenere una crema omogenea. I tuorli vanno separati dagli albumi, montati a neve con lo zucchero e un pizzico di sale. Per ottenere il composto al cioccolato, quest'ultimo va sciolto a bagnomaria; a seguire, unire gli ingredienti e amalgamate lentamente per ottenere un composto estremamente morbido e omogeneo.

L'impasto andrà versato in una tortiera imburrata; infornate a 150°C per 75 minuti circa. A cottura ultimata, lasciate raffreddare per tre ore. Un tempo di riposo così lungo è necessario per tagliare la torta a metà senza romperla; l'operazione è necessaria per farcirla con la marmellata di albicocche. Per un'ottima tenuta, spolverizzate del cacao amaro sopra la marmellata, prima di ricomporre la torta con il disco superiore. A questo punto, si spalma di marmellata tutta la superficie della torta, anche i bordi, e si spolverizza di nuovo con il cacao amaro.

Ora preparate la glassa con il cioccolato sciolto a bagnomaria, unendo latte e acqua. Unite poi lo zucchero a velo, e mescolate per amalgamare bene. Una volta pronta, rivestire l'intera torta con la glassa. Ponetela nel frigo e aspettate almeno 45 minuti prima di servirla. Come vuole la tradizione, componete i piatti con una fetta di torta e un ciuffo di panna montata. Guten Appetit!
 

SAKER TORTA: UNA CURIOSITÀ

Sapevate che la Saker Torta è stata anche protagonista di una scena di un film cult italiano? Si tratta di "Bianca", di Nanni Moretti. Il protagonista, interpretato da Moretti, durante la scena in oggetto resta sorpreso che un suo commensale non conosca la Sachertorte, e sottolinea la gravità di tale mancanza dicendo: "Continuiamo così. Facciamoci del male!". La scena divenne un vero e proprio paradigma del cinema di Moretti, tanto più che quando nel 1987 fondò con Angelo Barbagallo la propria casa di distribuzione cinematografica, la chiamò "Sacher Film", e nel 1989 istituì un proprio premio cinematografico, il "Premio Sacher". Nel 1991 acquistò una vecchia sala di proiezione a Trastevere, dandole nuova vita. La chiamò "Nuovo Sacher".
 

TORTA SACHER ORIGINALE : ECCO I NOSTRI CONSIGLI

Torta Sacher originale: dove trovarla? Spaghetti&Mandolino consiglia la torta Sacher della Pasticceria Venezia, dove Giovanni Ferracina prepara in modo artigianale, con lavorazione completamente manuale, un dolce di primissima qualità, farcito con confettura di albicocca, con pasta leggermente bagnata con il rhum, e cioccolato fondente della migliore qualità! Si tratta di una vera e propria delizia da gustare in ogni occasione: un compleanno, una serata romantica o una serata tra amici... Ogni momento è quello giusto per gustare il tipico dolce viennese!

Torta Sacher, una tentazione dolcissima, tutta al cioccolato: cedi senza sensi di colpa, con i consigli di Spaghetti&Mandolino!

Antonella Iannò

Prodotto biologico Torta Sacher 1kg - Pasticceria Venezia

Pasticceria Venezia


34,10

ACQUISTA



spedito dal produttore



Le nostre promesse

Vuoi provare il nostro servizio con il 10% di sconto? Iscriviti!