facebook pixel

Le ciliegie più grandi d'Italia: sono le nostre Durone di Cazzano

Le ciliegie più grandi d'Italia: sono le nostre Durone di Cazzano

C’è una piccola valle che risale dalla pianura veronese verso il Monte Carega a più di 2000 metri di altezza. Una valle fluviale dove oggi è rimasto il grande letto del Progno Illasi. Per chi ama il vino rosso e conosce bene questi territori, sa che si tratta di posti di grandi vini come l’Amarone della Valpolicella DOCG. Terre antiche dove i monaci benedettini avevano collocato il loro monastero con molteplici piccole chiesine romaniche di pietra e sasso. Gli stessi monaci che riportarono nel medioevo la coltivazione della vite e dell’olivo, nonché del ciliegio selvatico.

Ciligie durone autoctone: ecco le More


In questi luoghi della Valle di Illasi e della più piccola valle di Cazzano di Tramigna, nella frazione di Campiano, che sorge incontaminata al suo fianco, c’è una particolare cultivar di ciliegie che rimane autoctona e sempre prodotta in piccole quantità. Da queste parti le chiamano le More di Cazzano e sono delle ciliegie durone di un bel colore scuro, con una bella voluminosità e un sapore intenso e una polpa molto ricca.

Succose e dolci ideali per essere mangiate a crudo e per confetture di incredibile piacevolezza. Hanno una buccia un po’ più spessa delle altre tipologie e questo gli permette di resistere meglio alle avversità del tempo e delle intemperie. Quando arriva il tempo delle ciliegie i bambini fanno a gara a chi salta più in alto per prenderle direttamente dalla pianta.

Ciliegie online: tra i primi a spedire


Tutti le riconoscono come una delle migliori qualità di ciliegie oggi presenti sul mercato. Abbiamo voluto scegliere per il secondo anno consecutivo questa ciliegia e riproporvela, visto anche il grande successo dello scorso anno. Inoltre l’abbiamo scelta perché fa parte della nostra idea di produzione tipica italiana e di cultura gastronomica che intendiamo sviluppare assieme a voi. Ve le facciamo arrivare a casa appena raccolte e arriveranno in un giorno massimo, quindi in un tempo molto al di sotto del tempo di degenerazione del frutto.

Lo scorso anno è stata una delle campagne più riuscite sul prodotto fresco insieme alle castagne, per questo è stata creata la categoria dedicata a frutta e agrumi freschi. Non potevamo non ripetere l’iniziativa e speriamo che molti altri vogliano provarne la bontà e l’unicità. Trattandosi di una cultivar autoctona non vi sono produzioni elevate, anche perché i ciliegi sono in alta collina e disposti su terrazzamenti e lungo impervi dorsali.

Non perdete questa grande occasione per godervi le Durone di Cazzano, una delle categorie di ciliegie tra le più deliziose e ricercate d’Italia.

Bernardo Pasquali



Le nostre promesse

Vuoi provare il nostro servizio con il 10% di sconto? Iscriviti!