Ricette per la festa della donna: una cena perfetta con le amiche!

Ricette per la festa della donna: una cena perfetta con le amiche!

Ricette per la festa della donna: ecco come organizzare una cena perfetta con le donne più importanti della vostra vita: amiche, mamme, nonne o sorelle che siano! Il menù da realizzare per questa occasione dovrà essere ricco di piatti squisiti e golosi, per poter trascorrere una serata divertente e davvero indimenticabile, all'insegna del buon cibo.

Abbiamo pensato, per l'occasione, di proporvi un menù speciale all'insegna del giallo: no, non si tratta di una cena con delitto, bensì di richiamare il colore del fiore della festa, ovvero la Mimosa e il suo giallo solare, che fa provare tanta gioia solo a guardarlo. Ecco i nostri consigli per questa splendida serata!


Ricette per la festa della donna: si parte dalla tavola!

Ricette per la festa della donna: apparecchiare la tavola con gusto ed eleganza è sicuramente un buon inizio. La cena si gusta con gli occhi, oltre che con il palato, e una tavola ben allestita è senz'altro un buon punto di partenza.

Apparecchiate con il vostro servizio preferito, e soprattutto ricordate di abbellire il tutto con un centrotavola perfetto per l'occasione: una mimosa, il fiore perfetto! Fate attenzione che il vaso non sia troppo alto, in modo che tutte le vostre commensali possano guardarsi senza doversi spostare. Nel caso, togliete il vaso prima di iniziare la cena.


Ricette per la festa della donna: il nostro menù perfetto!

Ricette per la festa della donna: il nostro menù perfetto dal cocktail fino al dolce! Ecco alcune ricette e consigli per realizzare un menù all'insegna del giallo.

Si parte con un antipasto molto semplice e veloce da realizzare: potete creare sfiziose tartine da preparare con uova sode, maionese o deliziosi gamberetti. Se non avete molto tempo da dedicare alle tartine, vi consigliamo il nostro Tagliere I fiori dei pascoli, con Malga Novezza, Genziana di capra, Monte Veronese d'allevo DOP di malga presidio slow food e confettura extra di pere e cannella Fontana Bio. Un tagliere sfizioso dove le varie sfumature dei formaggi e della confettura richiamano il giallo del sole e dei fiori dei pascoli! Qui, il figurone è garantito!

Preparate un cocktail ideale per il brindisi al femminile: il famoso cocktail Mimosa! Per prepararlo, servirà lo Spumante Brut Ribolla gialla, l'ideale per un aperitivo, del succo d'arancia e fettine di arancia per guarnire. Basterà spremere l'arancia per estrarne il succo da versare nei calici, aggiungere lo spumante e guarnire con una fettina a forma di mezzaluna, applicando la rondella sul bordo del bicchiere. Cin cin!

Per il primo piatto, abbiamo pensato ad un classico: il risotto allo zafferano. Si tratta di un piatto semplice da preparare, ma per ottenere un ottimo risultato serve dello zafferano di alta qualità. Vi consigliamo lo zafferano in pistilli interi dell'azienda agricola Cleopatra, che lavora una spezia di grande qualità, con un procedimento effettuato totalmente a mano. Con questo zafferano il vostro risotto sarà buono come quello di uno chef stellato! Ma per fare un ottimo risotto serve anche un riso di ottima qualità: consigliamo il riso Carnaroli semilavorato mappato linea "Riso della Scala", l'ideale per un risotto consistente, ricco e buono per la salute: infatti si tratta di un semigreggio, nutriente in quanto semilavorato e in grado di tenere meglio la cottura. Non per niente, è il riso preferito dagli chef dell'alta ristorazione!

Per preparare il risotto, serviranno anche cipolla, burro, midollo di manzo, vino bianco, brodo e grana padano. La cipolla andrà tagliata e messa in una casseruola con il burro e il midollo di manzo precedentemente scottato in acqua bollente. Fate rosolare finché la cipolla non sarà appassita, poi versate il riso Carnaroli e fatelo tostare per qualche istante. Versate il vino bianco e fatelo assorbire. Ora versate il brodo un mestolo alla volta, e nel frattempo mettete i pistilli di zafferano in una ciotolina di brodo. L'ultimo mestolo di brodo da versare sul riso sarà proprio quello con lo zafferano. Togliete dal fuoco, incorporate del burro e il formaggio grattugiato. Continuate a mescolare finché burro e formaggio avranno mantecato il riso, e servite ben caldo. Buon appetito!

Utilizzeremo lo zafferano anche per il secondo piatto. Abbiamo pensato ad una ricetta molto gustosa: il pollo allo zafferano! Serviranno i pistilli di zafferano, petto di pollo, aglio, peperoncino fresco, olio, farina, fecola di patate, sale e pepe.

Tagliate il petto di pollo a strisce, sbucciate l'aglio e affettatelo finemente. Tagliate il peperoncino a rondelle. Scaldate l'olio in padella, aggiungete l'aglio e il peperoncino e lasciate rosolare un paio di minuti. Infarinate il pollo, e una volta che l'olio sarà insaporito immergete le strisce e lasciatele cuocere. Sciogliete lo zafferano in poca acqua tiepida e aggiungetelo alla preparazione di pollo. Salate, pepate e proseguite la cottura. Con la fecola potrete preparare una salsa per addensare il piatto: in una ciotola versate un cucchiaio di fecola e stemperatela con un paio di cucchiai di acqua. Mescolate per ottenere una crema omogenea. Aggiungete il composto alla preparazione di pollo e mescolate tutto. Servite il piatto ben caldo. Non è il solito pollo, il risultato è garantito!

Ora pensiamo al dolce: la torta più indicata per l'occasione è senza dubbio la torta Mimosa! Si tratta di un dolce squisito a base di pan di Spagna, la cui copertura, realizzata con pan di Spagna a pezzetti, ricorda proprio i fiori della mimosa. La farcitura classica prevede la crema pasticcera, mentre per la base della torta servirà una bagna al liquore.

Per realizzare il pan di Spagna serviranno uova, zucchero, farina, vanillina, la buccia grattugiata di un limone. Si dovranno unire i tuorli con lo zucchero, mescolando energicamente. Poi unite la farina con la vanillina, e incorporate gli albumi montati a neve. Infine, unite la buccia del limone e amalgamate tutto. Imburrate una teglia e aggiungete il composto. Infornate a 180 gradi per 30 minuti circa. Una volta cotto, sfornate e lasciate raffreddare. Mentre il pan di Spagna cuoce, pensate alla crema pasticcera. In una casseruola mescolate tuorli d'uovo con lo zucchero. Aggiungete poca farina, buccia di limone grattugiata e vanillina. Mettete sul fuoco del latte e quando sarà ben caldo versatelo sul composto continuando a mescolare. Mettete tutto sul fuoco e mescolate finché la crema diventerà densa. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare. Per il pan di Spagna servirà una bagna con un tocco di liquore. Consigliamo di utilizzare il Limoncello con limoni biologici Valenti, direttamente dalla costiera Amalfitana! Darà sicuramente un tocco in più alla vostra ricetta, e sicuramente vorrete anche gustarne un sorso a parte, a fine cena! Per la bagna, basterà sciogliere in un pentolino poco zucchero con acqua e due cucchiai di liquore. Ora è arrivato il momento di assemblare la torta. Il pan di Spagna andrà tagliato in due, svuotando la parte inferiore e tenendo da parte la mollica, che servirà per coprire la torta. Inumidite la base con la bagna al liquore, e riempite con la crema pasticcera. Chiudete con la calotta superiore di pan di Spagna, ricoprite con la crema pasticcera tutta la superficie e decorate con le molliche di pan di Spagna. Lasciate la torta in frigo per almeno un'ora prima di servirla.

Consigliamo un vino da servire a tavola: per una serata tra donne l'ideale è un buon vino bianco come il Lugana DOC Catulliano BIO dell'azienda agricola Pratello di Padenghe sul Garda, un vino che si abbina bene a molti piatti. Si tratta di un vino dalle sfumature dorate, dalle sensazioni floreali e fruttate all'olfatto, dalla gradevole intensità naturale che solo una coltivazione biologica può donare.


Ricette per la festa della donna: chiudere in bellezza!

Per chiudere in bellezza, bollicine, caffè e dolcetto! Ecco i nostri consigli per chiudere in la serata con tanta allegria!

Per un brindisi davvero DOC consigliamo il Gambellara Spumante "Il Ricordo" Magnum della cantina Natalina Grandi, un ottimo vino per accompagnare il dolce, dal profumo intenso e raffinato.

Terminiamo con un caffè davvero speciale: il caffè Fusari monorigine Brasile macinato moka, dall'aroma intenso e raffinato; un caffè proveniente dalle coltivazioni più prestigiose del mondo, quelle del Brasile, per offrire un aroma con toni di cioccolato che si lascia davvero ricordare!

Insieme al caffè, perché non offrire un dolcetto? I Baci di Dama con cioccolato fondente della pasticceria Venezia sono l'ideale! E se preferite un cioccolatino, niente di meglio della Sinfonia N° 9 della prestigiosa azienda Domori, la maison torinese pluripremiata per l'eccellenza del suo cioccolato.

Ricette per la festa della donna: seguite i nostri consigli per una serata speciale con le donne più importanti della vostra vita! E soprattutto... buon appetito!

Antonella Iannò



Le nostre promesse

Vuoi provare il nostro servizio con il 10% di sconto? Iscriviti!