Prodotti TipiciSalumi ⟩ Cotechini E Zamponi

I Migliori Cotechini e Zamponi Italiani

Benvenuti nella sezione dedicata agli Zamponi e ai Cotechini, veri e propri simboli delle festività sulle nostre tavole. Alimenti notevolmente energetici, si consumano solitamete durante il freddo invernale. I nostri zamponi e i nostri cotechini provengono tutti da aziende d'eccellenza e certificate, e sono stati accuratamente selezionati dai nostri esperti per far sì che voi possiate avere in tavola solo il meglio della produzione norcina italiana.

Come spediamo cotechini e zamponi

Spaghetti & Mandolino è da sempre sinonimo di qualità e velocità: garantiamo, infatti, per voi un confezionamento a norma che conserva tutte le caratteristiche e le proprietà organolettiche del prodotto, e una spedizione celere tramite corriere espresso per permettervi di avere questi sapori in tavola in brevissimo tempo. 

Bio
12
Prodotto biologico Cotechino precotto BIO 250g

Salumificio Pedrazzoli

7,40

ACQUISTA

Prodotto biologico Cotechino fresco 650g

Salumificio Pedrazzoli

7,80

ACQUISTA

Prodotto biologico Cotechino precotto in carta gialla

8,60

ACQUISTA

Prodotto biologico Cotechino Precotto Tradizionale 500g

8,80

ACQUISTA

Prodotto biologico Zampone Precotto 1kg

Salumificio Pedrazzoli

11,90

ACQUISTA

Prodotto biologico Cotechino crudo 600g

6,00

Prodotto biologico Cotechino fresco BIO 500g

Salumificio Pedrazzoli

7,51

Prodotto biologico Il Cantone - zampone cotto al naturale

12,40

La storia dello Zampone fa parte anche della storia modenese: la sua prima apparizione vi fu a Mirandola durante l’assedio di Papa Giulio II. Gli abitanti del luogo per nascondere i maiali, affinchè non cadessero nelle mani degli invasori, li macellarono e misero le carni macinate nelle zampe. La forma particolare dello Zampone e la morbidezza che garantiva questo tipo di contenitore rimase per sempre fino ai giorni nostri. Emile Zola ne era ghiotto ed era solito dire: “se volete allegria, lo zampone dà gioia ad un animo triste!”.

Anche il cotechino sembra essere un classico della tradizione modenese, ma l'origine, in verità, è una sorta di diatriba con i friulani, che ne rivendicano l'invenzione. Sicuramente l’arte del porre la carne in un budello per la conservazione è una pratica molto antica e legata alla tradizione dei beccai addirittura celti. In Italia divenne un vero e proprio insaccato povero: veniva consumato abitualmente col minestrone e con la zuppa di legumi (abbiamo dedicato un approfondimento sulla cottura del cotechino).

Per la loro succulenza, zampone e cotechino necessitano di un vino particolarmente sgrassante, e il migliore in assoluto è il Lambrusco. Ottimi da abbinare anche alla classica Mostarda Mantovana e ovviamente alle lenticchie.

Le nostre promesse