Zucchino d’Oro o Zecchino D’Oro? Allacciati il grembiule, ecco la soluzione!

Zucchino d’Oro o Zecchino D’Oro? Allacciati il grembiule, ecco la soluzione!

Zucchino d’Oro o Zecchino d’Oro? Spaghetti e Mandolino ti svela l’arcano. Ti sembrerà assurdo ma ben 49.500 utenti mensilmente digitano su Google “zucchino d’oro”. La domanda che sorge spontanea è: ma esiste veramente o è un errore di digitazione? Scopriamolo subito!


“Zucchino d’Oro” e “Zecchino d’Oro”: una lettera due significati

Non ci crederai ma, sì, esiste veramente questo famigerato Zucchino d’Oro, anche se molto probabilmente, anzi sicuramente, la grossa fetta di quegli utenti erano in realtà alla ricerca di informazioni riguardo lo Zecchino d’Oro che tutti noi ben conosciamo. Ma vediamo insieme le differenze e caratteristiche di questi due concorsi realmente esistenti, ma che, come puoi intuire, fanno riferimento a cose diverse. Ma a cosa?
Cominciamo con lo Zecchino d’Oro, un nome che parla da solo, in quanto chi è che non conosce l’iconico concorso musicale che vede protagonisti i bambini? Forse quello che non sai sono le sue origini, infatti, è nato nel 1959 da un’idea di Cino Tortorella come un nuovo format televisivo in cui le canzoni vengono interpretate da bambini di età compresa tra i 3 e gli 11 anni non compiuti.

Lo Zucchino d’Oro, invece, non è una competizione ortofrutticola a chi coltiva meglio la zucchina. Eh sì, lo so che ci avevi pensato, mi spiace deluderti. In verità è anche lui un concorso canoro, ma questo si svolge nel territorio lombardo, precisamente nel paese di Bizzozero. Nasce nel 1978 come una domenica musicale alternativa in occasione della festa della mamma presso l’oratorio parrocchiale per creare un momento di incontro e di festa per i bambini della Parrocchia e non. Probabilmente ti starai chiedendo, ma il nome che c’entra? Ebbene, si sono ispirati al fatto che in quella zona sono presenti vaste coltivazioni delle famose Zucchine di Albenga e quindi da qui Festival dello Zucchino d’Oro.


Lo Zucchino d’Oro secondo Spaghetti e Mandolino

Hai visto finora come una lettera può far cambiare radicalmente il significato di una parola. Ma per noi di Spaghetti e Mandolino, che poniamo al centro della nostra filosofia i prodotti tipici italiani e di qualità, non esiste un solo Zucchino d’Oro, perché ogni tipo di zucchina della penisola per noi lo è. Innanzitutto devi sapere che esistono due varietà: quello bianco e quello scuro. Il colore non è l’unica cosa che li distingue, ma anche il sapore e le proprietà nutritive al loro interno si differenziano.
È un ingrediente dinamico e versatile, molto amato nelle diete, che può essere utilizzato per innumerevoli ricette e abbinato ad altrettanti ingredienti. Vediamo insieme come questo zucchino trova applicazione in cucina!


Zucchine in cucina: Ricette

Con la zucchina in cucina ti puoi solo che sbizzarrire perchè lo puoi cucinare in tutte le maniere e abbinare a diversi tipi di ortaggi e verdure come: peperoni, carote, patate, melanzane, zucca, fagiolini, carciofi ma anche a funghi e legumi. Inoltre, avendo un sapore neutro e delicato, è un ingrediente perfetto per condire pasta, riso e cereali, come orzo e farro ma anche per la preparazione di zuppe e piatti freddi. Se invece preferisci un sapore più deciso, puoi aggiungerci spezie ed erbe aromatiche come zenzero, pepe, coriandolo, curcuma e il curry.
Come hai letto prima, esistono due varietà, ecco alcuni consigli per risaltare al meglio le tue ricette utilizzando la zucchina giusta! Lo zucchino bianco è ottimo per la preparazione di crocchette, torte salate e hamburger vegetali proprio perchè ha una polpa più compatta. Mentre lo zucchino scuro è ottimo per la preparazione di vellutate, risotti e zuppe ma anche saltate in padella con la cipolla e la pancetta.
Ti sembrerà tutto, ma no, non dimentichiamoci che lo Zucchino d’Oro è d’Oro proprio perchè è speciale. Si sposa benissimo anche nei dolci: torte alle zucchine e cioccolato o con frutta secca, nocciole e mandorle. Inoltre, del nostro Zucchino d’Oro non si butta via nulla, anche i suoi fiori sono buonissimi! Farciscili con mozzarella e friggili in pastella, otterrai una bomba di gusto.
Insomma, che dire, è un ingrediente dinamico che puoi abbinare con praticamente tutto, non ti resta che sbizzarrirti con la fantasia!


Zucchine in cucina: Metodo di cottura

Per quanto riguarda il metodo di cottura, non ti devi proprio preoccupare perchè il nostro ormai famoso zucchino si presta a qualsiasi tipologia di cottura! Lo puoi preparare al vapore: taglia le zucchine a fette o dadini e una volta che l’acqua comincia a bollire, inserisci il cestello adatto per la cottura a vapore con le verdure e lasciale in cottura per 5-7 minuti. Una volta pronte le puoi salare e servire con dell’olio extravergine d’oliva. Le puoi anche fare lesse: immergi le zucchine in acqua calda per 8-10 minuti, scolale e condiscile. Se invece preferisci la cottura al forno, ti basterà lavarle sotto acqua corrente, asciugarle e tagliarle a fette. A questo punto le puoi cuocere in forno preriscaldato 200°C per circa 15/20 minuti mescolando almeno 1 o 2 volte per evitare che si attacchino.

Buono Zucchino d'Oro!



Le nostre promesse

Vuoi provare il nostro servizio con il 10% di sconto? Iscriviti!