facebook pixel

Tra Sole e terra, l’asparago

Tra Sole e terra, l’asparago
Il sole sta riscaldando la natura e i primi segni vitali di ripresa primaverile sono i bellissimi fiori bianchi e lillà dei ciliegi e degli albicocchi. Ora anche i Peschi sono in fiore e nelle pianure romagnole e venete stanno colorando di rosa le campagne ancora provate dall’inverno.
I frutti della terra iniziano la loro preparazione. Per chi ama camminare, sui campi e gli argini dei fiumi stanno spuntando qua e la piccole erbette aromatiche, ottime per risotti e frittate condite.
Ma ciò che stiamo aspettando in molti con tanto ardore è sicuramente l’asparago, verde e selvatico sugli alvei dei fiumi e nell’entroterra degli arenili dei mari. Più bianco nelle zone vocate. L’asparago era così amato dagli Imperatori Romani che avevano addirittura predisposto delle navi atte al loro trasporto chiamate appunto asparagus. 

Asparago Verde o Asparago Bianco?
 
Non vi siete mai chiesti perché gli asparagi possono essere di colore diverso? Li avete provati verdi o bianchi? Qual è la differenza? C’è una differenza anche nel gusto? Chi se ne intende sa che la diversa colorazione sta nel metodo di coltivazione.
Infatti gli asparagi verdi, cresciuti nel campo sotto il sole, a causa della fotosintesi clorofilliana prendono una tonalità verde.
Quelli bianchi invece provengono da un’agricoltura controllata in serra, che non permette il passaggio dei raggi solari e quindi non permette al turione la fotosintesi, facendo rimanere la punta bianca.


Valori Nutrizionali
 
Sono frutti della terra ricchi di aminoacidi importanti per la sintesi proteica come l’asparagina, poi l’acido folico, la vitamina A utile per reni e la pelle, Fosforo e Vitamina B contro l’astenia, Calcio, Magnesio e Potassio in buone quantità. Poco Sodio. Contengono 25 Kcal ogni 100g.

La nostra crema di asparagi

Erica Fontana coltiva i suoi asparagi senza copertura favorendo la fotosintesi completa. Sono belli verdi e turgidi. Il terreno si trova su suolo sabbioso limoso sull’antico letto del fiume Adige, in una zona incontaminata, a Pescantina, dove l’Adige presenta anse e dislivelli unici nel suo percorso. Con gli asparagi verdi confeziona una splendida crema biologica profumata e ricca di sapore. E’ ottima come condimento per paste, per risotti profumati, bruschette calde, utilizzata da sola oppure da accompagnare a uova sode. Ve la consigliamo in questo periodo perché è prodotta con asparagi freschi appena raccolti e quindi ancora più saporita e aromatica.
 

Ti consigliamo di leggere anche:

Quali sono quelli più pregiati in Italia?
Manet e l’asparago
I vini adatti agli asparagi
La nostra crema di asparagi
 



Le nostre promesse

Vuoi provare il nostro servizio con il 10% di sconto? Iscriviti!