facebook pixel

Vino e barbecue: attenti a non scottarsi

Vino e barbecue: attenti a non scottarsi
Le domeniche sere in America le famiglie si incontrano per un rito che chiamano barbecue.
In Italia la griglia, in veneto la gradela, dappertutto la brace, accomuna la voglia di stare insieme e di vivere all’aperto le emozioni dell’estate.
In ogni famiglia e in ogni gruppo di amici esiste sempre il guru della griglia. Ah come la fa Mario non ce n’è per nessuno. Oddio Franco è decisamente più raffinato. Ma va cosa dite…e del genio di Gino? Ne vogliamo parlare…? E così via…con il bel tempo si scatenano le griglie e i cuochi esperti.

Di solito si distinguono i fuochisti, esperti di legna, carbonella e fiamme. Poi ci sono i cuochi esperti nella preparazione della carne e delle verdure da grigliare (qui si entra nel campo dei segreti che ognuno ha…), poi esistono le ciacole di chi sta a guardare e la pazienza di chi deve preparare tovagliato, piatti, forchette e bicchieri…poi non può mancare l’esperto di vini. Quello che apre per primo per sentire se sa di tappo. Quello che inizia a declamare etichette e scelte sulla base della qualità della carne, della tipologia dei piatti ecc…Insomma il sommellier, più o meno professionista o de noantri.

Ebbene che vini ci potrebbero stare bene? Innanzitutto non dobbiamo sottovalutare la griglia. E anche se si tratta di carne non pensiamo solo ai vini rossi. Anzi. All’aperto sta sempre bene un vino fresco e sapido con una bella nota fruttata e aromatica. Cosa dite di partire con una bella bollicina? Magari un bel Valdobbiadene Prosecco DOCG o, più semplicemente, un Prosecco DOC.
Bello fresco, dissetante e abbinabile soprattutto con le verdure grigliate. Poi si potrebbe pensare ad un buon vino sapido e salino come ad esempio un Lugana anche di struttura da abbinare alla carne o un ottimo Arneis langarolo.
Se alla griglia si aggiungono alcuni salumi della tradizione italiana perché no un bel Dolcetto o una Barbera leggermente fresca? Oppure un Bardolino speziato o un Valpolicella Ripasso sempre a temperatura di 10 – 12 gradi.
Con la carne come pancetta e salsiccia sarebbe un ottimo accompagnamento anche un bel Lambrusco fresco e spumeggiante. Per le costolette d’Agnello o la carne di pollo marinata una bollicina leggermente acida come un bel Durello Fattori in questo caso, oppure un Lugana Spumante. Per costine di maiale e braciole vini di buona acidità. Per una tagliata o un filetto alla griglia, vini rossi più importanti, Valpolicella Superiore, Nebbiolo, un blend internazionale.

Non è così scontato dunque che con la griglia ogni vino sia adatto. Ah se siete proprio bravi con le braci e usate la tecnica brasiliana del churrasco, abbrustolite delle ananas con dello zucchero di canna e della cannella cosparsa in superficie. Abbinate infine del Recioto fresco di Soave DOCG o un Passito sempre fresco…un bel finale per un’amaca che non dovrebbe mai mancare!
Prodotto biologico Barbera d'Alba Doc 2015 - Azienda Agricola Rocche Costamagna

Azienda Agricola Rocche Costamagna


Barbera D' Alba DOC -

13,21


Prodotto biologico Recioto di Soave 2013 DOCG 500ml - Azienda Agricola Vicentini Agostino

Azienda Agricola Vicentini Agostino


Soave Docg -

20,13

ACQUISTA


Prodotto biologico Lugana DOC Cromalgo - Corte Sermana

Corte Sermana


Lugana DOC -

14,09

ACQUISTA


Prodotto biologico Valpolicella Ripasso DOC Classico Superiore Le Bertarole - Azienda Agricola Le Bertarole

Azienda Agricola Le Bertarole


Valpolicella Superiore DOC -

12,81

ACQUISTA





Le nostre promesse

Vuoi provare il nostro servizio con il 10% di sconto? Iscriviti!