facebook pixel

Lo Zampone di Modena, dalle tristi origini alla gioia che porta in tavola

Lo Zampone di Modena, dalle tristi origini alla gioia che porta in tavola
Émile Zola amava dire che lo Zampone di Modena è “un piatto che rende gioiosi gli animi tristi”. In effetti questo piatto antico è l’emblema della cucina dinamica modenese ed emiliana. Eppure lo Zampone nasce in un’occasione alquanto triste per i cittadini di Mirandola
 

Da dove deriva il nome zampone?

L’antica cittadina medievale nel 1511 dovette subire l’invasione delle truppe papali di Giulio II della Rovere. Giovanni Pico, conte di Mirandola, era fedele alla Francia, antagonista al papato romano. Era inverno ed era il periodo della macellazione dei maiali: i cittadini sapevano che tutti i loro beni sarebbero stati razziati dalle truppe e, logicamente, anche la carne dei maiali sarebbe sparita con loro. Il cuoco di Pico ebbe un’idea: avrebbero macinato la carne di maiale e l’avrebbero inserita nella cotenna delle zampe. Solo in questo modo avrebbero salvato il prodotto e l’avrebbero anche potuto conservare per un periodo di tempo sufficiente affinché i papalini se ne fossero andati. 
 
Nacque così lo Zampone di Modena che oggi rappresenta uno dei piatti prelibati preferiti dagli italiani proprio in occasione delle feste di fine anno, specialmente durante il cenone di capodanno con le lenticchie. Si dice che sia un piatto portafortuna e certamente è un piatto che porta gioia e piacevolezza. Molto saporito, speziato, cremoso, avvolgente e con la sua tipica untuosità che porta a scegliere sempre vini della tradizione modenese per accompagnarlo, come ad esempio ilLambrusco.

Zampone: quale scegliere

Noi di Spaghetti & Mandolino scegliamo i nostri zamponi da Pedrazzoli, un salumificio che ha mantenuto incontrastata la tradizione produttiva. 
 
C’è lo Zampone convenzionale, fatto con maiali allevati nelle stalle di proprietà e macellati in sede, e con cereali controllati sempre di proprietà. In pratica una garanzia di qualità in quanto viene mantenuta una filiera completa, dalla genetica alla distribuzione del prodotto finale.  
 
C’è anche lo Zampone Primavera BIO che proviene da animali allevati allo stato brado tra le colline modenesi di proprietà della famiglia, nutriti solo con alimenti biologici controllati e certificati, e infine macellati secondo procedure di rispetto dell’animale
 
Vi consigliamo inoltre per un regalo gastronomico la bellissima confezione del Cantone, lo Zampone precotto al vapore con un vasetto di classica mostarda mantovana. Solo per il packaging ne vale la pena, ma qui la carne è ottima, proviene dalla linea Q+ di Pedrazzoli, con suini pesanti allo stato brado. 
 
Fate la vostra scelta già da stasera… e non dimenticate che, senza lo zampone, anche le feste sarebbero più tristi!
Prodotto biologico Lambrusco Grasparossa di Castelvetro DOC Cantolibero 750ml - Tenuta Pederzana

Tenuta Pederzana


Lambrusco Grasparossa di Castelvetro DOC - Senza solfiti aggiunti

10,43

ACQUISTA


Prodotto biologico Zampone precotto BIO in carta gialla 900g - Salumificio Pedrazzoli

Salumificio Pedrazzoli


12,32


Prodotto biologico Il Cantone - zampone cotto al naturale - Salumificio Pedrazzoli

Salumificio Pedrazzoli


12,38

ACQUISTA


Prodotto biologico Zampone Precotto 1kg - Salumificio Pedrazzoli

Salumificio Pedrazzoli


12,05

ACQUISTA





Le nostre promesse

Vuoi provare il nostro servizio con il 10% di sconto? Iscriviti!