Solo prodotti di produttori eccellenti Oltre 900 recensioni positive
Spaghetti & Mandolino - home page / Il nostro magazine / Scopriamo il brand Ocone Vini: ecco qui la nostra intervista

Scopriamo il brand Ocone Vini: ecco qui la nostra intervista

La cantina Ocone è una storica realtà produttiva del Sannio Beneventano attiva da oltre un secolo. Nacque infatti nel 1910, fondata da Giuseppe Ocone, raggiungendo ben presto grande fortuna nel territorio. Oggi possiede 10 ettari di vigneto e ritira le uve anche da una piccola rete di conferitori storici e fidati, per un totale di 25 ettari in più. Ocone ha un team giovane e intraprendente, unito da una grande passione per l’enologia di qualità e desideroso di valorizzare il territorio, opera in grande sinergia con competenza e professionalità.

La cantina produce vini alle pendici del Monte Taburno, nel territorio comunale di Ponte, dove i rilievi collinari raggiungono i 400 metri di quota, i suoli sono ricchi di argilla e calcare e il clima è temperato, influenzato dallo scorrere delle acque del fiume Calore. Qui, come ai tempi degli Antichi Romani, trovano posto le varietà autoctone coltivate dalle popolazioni locali: Aglianico, Piedirosso, Coda di Volpe, Greco, Fiano e Falanghina.

Nel 2018 il marchio Ocone, insieme alle attività e alle strutture della cantina, viene acquisito dalla società “Euvitis 21. Agricoltura, Territorio e Sviluppo”. Già nella denominazione aziendale, la nuova proprietà rimarca la scelta di campo alla base dell’iniziativa imprenditoriale: sviluppare in chiave moderna e dinamica una realtà produttiva di enorme potenzialità, nel rispetto di un’identità territoriale fortemente riconoscibile.
È con questo ambizioso obiettivo che si confronta ogni giorno il team di Euvitis 21, in cui convergono esperienze e professionalità eterogenee che combinano la sapienza della tradizione vitivinicola alla conoscenza delle moderne tecniche e tecnologie. Una conoscenza poliedrica che investe l’intera filiera, dalla coltivazione alla vinificazione e all’affinamento, dalla commercializzazione al marketing attraverso i canali tradizionali e quelli più innovativi.

A noi piacciono queste realtà, questi produttori di prelibatezze uniche, certificate e pluripremiate: sono dei veri e propri tesori incastonati nella nostra Penisola tra mari e monti e nelle vie più sperdute di borghi e campagne. Noi non ci soffermiamo a vivere solo i loro prodotti, ma vogliamo scoprire più da vicino i protagonisti di questo brand. Ecco perché abbiamo mandato alcune domande a chi gestisce la comunicazione con noi.

Resta con noi a conoscere Ocone Vini 1910: leggi le risposte!
 

  • Con chi stiamo parlando?
    Renato Miraglia, responsabile commerciale e sommelier.
     
  • L’azienda è a conduzione familiare? In che anno è nata l’azienda e chi è stato il fondatore?
    Si, dal 1910. Nel 2018 è stata rilevata dalla famiglia Vergona che ha cominciato un progetto ecosostenibile che mette al centro il rispetto per la natura e per i vitigni del territorio.
     
  • Chi fu il fondatore e qual è stata la sua formazione o qual è il ramo lavorativo e professionale da cui proveniva se diverso dall’attuale?
    Il fondatore è Giuseppe Ocone, viticoltore e commerciante.
     
  • Qual è il vero motivo o il fatto scatenante che sta dietro alla nascita di questa azienda e quando è avvenuto?
    Questa azienda è stata una delle prime a imbottigliare il vino a inizio secolo quando le altre conferivano uva alle cantine sociali, da qui è iniziato un percorso di valorizzazione dei vitigni autoctoni campani.
     
  • Qual è il vostro rapporto con la terra d’origine e la sua tipicità? E perché le volete raccontare con i vostri prodotti?
    Per raccontare l’unicità di vitigni autoctoni straordinari. Una terra con una grande storia, dalla mitologia alla Roma antica: un’influenza questa che ha aiutato tanto nel raccontare i nostri vini e il nostro territorio.
     
  • Qual è stato il primo prodotto che avete creato?
    Apollo DOCG (aglianico in purezza vinificato in acciaio)
     
  • Qual è il prodotto che oggi, invece, ritenete “di punta”?
    Anastasi (aglianico vinificato in barrique)
     
  • E qual è il prodotto che nell’intera storia dell’azienda ha portato con sé maggiormente il cuore pulsante, la filosofia e l’anima dell’azienda stessa?
    Apollo DOCG perché siamo nella sottozona Taburno, una delle quattro DOCG campane.
     
  • Parliamo di oggi: quanto si è ingrandita l’azienda dal giorno della sua nascita? Possiamo avere qualche numero?
    L’azienda è cresciuta molto nel corso dei decenni sviluppando una rete commerciale nazionale e internazionale importante; la produzione si attesta intorno alle 120 mila bottiglie divise in tre linee di prodotti.
     
  • In questo momento: più tradizione o più innovazione?
    Innovazione, ma sempre rispettando la natura e quindi l’uva quale elemento principale a cui ruota tutto attorno.
     
  • Qual è stata l’evoluzione più importante dell’azienda per farla arrivare a quello che è oggi?
    Senza dubbio il nostro sviluppo commerciale internazionale.
     
  • Parlando invece del futuro: quale domani aspetterà l’azienda? C’è in programma qualche cambiamento o qualche nuovo processo evolutivo?
    C’è il progetto di far vivere ai nostri clienti una esperienza a 360 gradi con la creazione di una struttura di hospitality con camere da letto, sale degustazione ed enoteca interna.
     
  • Avete in programma di creare nuovi prodotti?
    Bollicine metodo Charmat, passito.
     
  • Avendo puntato su Spaghetti & Mandolino, quanto è importante per voi la vendita online, qual è stato il vostro rapporto in passato con questo canale di vendita e come lo vedete nel futuro?
    Molto importante perché mette in contatto diretto azienda e cliente. Ci sarà sicuramente un grande sviluppo nel prossimo periodo e aziende come Spaghetti & Mandolino che investono in comunicazione si troveranno in una posizione avvantaggiata rispetto ad altre che immaginano sia tutto automatico. 
     
  • Valore: qual è stato, qual è oggi e quale sarà in futuro per la vostra azienda?
    Il valore per noi è offrire ai nostri clienti un prodotto sempre al top della condizione con l’intenzione di rappresentare al meglio la nostra terra. Interagiamo costantemente con gli appassionati di vino sia virtualmente con degustazioni programmate sia di persona a fiere ed eventi del settore, come Vinitaly e il Merano Wine Festival.
S&M  - autoreS&M