facebook pixel

Settembre, è tempo di ritorno dai pascoli con la transumanza

Settembre, è tempo di ritorno dai pascoli con la transumanza

La transumanza è una affascinante pratica pastorale che accomuna l’Italia da nord a sud. Il rientro degli animali dagli alpeggi o dai pascoli avviene sempre nel mese di settembre e chiude una stagione dell’uomo. Rimane infatti una delle pratiche che segnano le stagioni della vita semplice di chi vive di pastorizia.

In questo momento vacche, capre e pecore tornano alle stalle, vicino alle dimore dei pastori: la transumanza è il lungo cammino verso casa. Il ritorno dalle vacanze, in un certo senso. Il freddo invernale e le condizioni meteorologiche non permettono più agli animali di rimanere in quota. Nelle aree del sud la transumanza non segue i ritmi e i periodi dettati nelle aree alpine, ma anche nelle alture delle Madonie gli animali non li potremo più vedere liberi e leggiadri alla brezza del mattino.

Ci sono molti riti che accompagnano la transumanza. Proprio perché il rapporto stretto tra uomo e animale in alcune zone determina anche i ritmi della vita quotidiana, l’arrivo degli animali è accompagnato da feste in piazza, lunghe processioni con gli animali rivestiti di drappi e fiori, è una festa che coinvolge le intere comunità.

Sull’Altipiano di Asiago, si ricordano i riti della transumanza degli antichi popoli cimbri, che rientrano in città con le file di vacche coloratissime e tutti gli uomini e le donne vestiti a festa nei loro abiti tradizionali. Bellissima anche quella di Rodengo in Alto Adige oppure quella di Lazfons sempre in Valle Isarco. Molto bella anche la transumanza di Pont Canaves sul Gran Paradiso in Valle d’Aosta. Molto affascinante e ancestrale la festa della transumanza a Geraci Siculo con le vacche ragusane che scendono dalle Madonie. Ricca di contenuti anche quella di Borno in Valcamonica. In tutte le feste è un tripudio di colori, musica e sapori tipici del territorio. Una grande occasione per conoscere riti e tradizioni di popoli che non vogliono perdere la loro identità.

Quindi grazie al bestiame che torna e che ci ha donato un latte d’alpeggio favoloso con cui verrà fatto dell’ottimo formaggio. Come sempre.


Fabio De Vecchi

Prodotto biologico Binatega 14 mesi affinato in tufo 200g - Cooperativa Agordino Latteria di Vallata

Cooperativa Agordino Latteria di Vallata


5,83

ACQUISTA


Prodotto biologico Malga Mariech stagionato in tufo 200g - Azienda Agricola Ponte Vecchio

Azienda Agricola Ponte Vecchio


5,24

ACQUISTA


Prodotto biologico Malga Speloncia affinato 12 mesi 200g - Azienda Formaggio di Speloncia di Denis Secco

Azienda Formaggio di Speloncia di Denis Secco


5,77


Prodotto biologico Renaz affinato 200g - Latteria di Livinallongo

Latteria di Livinallongo


5,28

ACQUISTA


Prodotto biologico Blu del Moncenisio di Alpeggio 200g - Luigi Guffanti Formaggi

Luigi Guffanti Formaggi


7,33

ACQUISTA


Prodotto biologico Carnia Alto But Stravecchio 340g - La Casearia Carpenedo

La Casearia Carpenedo


7,96

ACQUISTA





Le nostre promesse

Vuoi provare il nostro servizio con il 10% di sconto? Iscriviti!