Spedizione gratuita in Italia sopra €49 Solo prodotti di produttori eccellenti Oltre 500 recensioni positive

Tastasal, una squisitezza tutta veronese nel tuo piatto

Tastasal, una squisitezza tutta veronese nel tuo piatto

Il tastasal, termine dialettale che in italiano viene detto tastasale, altro non è che un impasto di carne fresca di maiale macinata, salata ed insaporita con abbondante pepe nero grosso frantumato. La sua consistenza è friabile, che si sgrana al tatto, e il suo colore è un rosa vivo. Il suo sapore deciso e intenso è esaltato da un gradevole profumo di chiodi di garofano, cannella, aglio e rosmarino che rende questa carne particolarmente invitante. Nei secoli scorsi le massaie della pianura veronese usavano preparare il risotto col tastasal per assaggiare la pasta dei salumi prima di insaccarli. Da questa verifica deriva il nome del condimento: tastare, ovvero assaggiare la salatura della carne di maiale, da cui è derivato il termine dialettale tastasal. Scopriamo assieme le origini di quello che è un vero e proprio piatto tipico veneto, una vera e propria tradizione di Verona che non dovete assolutamente lasciarvi sfuggire se vi trovate a passare nella città di Giulietta e Romeo.

 

Tastal, la storia di una tipicità veronese

 

Nell’economia contadina il maiale e la polenta garantivano il minimo vitale, la sopravvivenza: “el mas-cio l’è la musina de na fameia”, diceva Dino Coltro, il famoso storico e studioso delle usanze popolari venete nato proprio nel Basso veronese. Cosa significa la frase di Coltro, semplice: Il maiale è il salvadanaio di una famiglia”. Quando le famiglie erano numerose e il cibo scarseggiava, le giornate in campagne dedicate all’uccisione del maiale era una sorta di grande festa! C’era un grande lavoro dietro tutto ciò, ma al contempo la gente era felice perché sapeva che per un po’, si sarebbe mangiato più del solito. A sovrintendere tutte le operazioni di norma c’era l’anziana madre di famiglia, era colei che conoscendo bene il gusto dei suoi famigliari decideva il grado di salutare, se mettere o meno aglio, il dosaggio del pepe e di varie spezie. Era lei quindi l’addetta a “tastare” il sale, che provava la ricetta per trovare quella giusta. Questo significa che il tastasal non ha delle quantità ben definite nella sua produzione artigianale, ogni ricetta è custodita gelosamente dal suo creatore e tramandata ai parenti affinché portino avanti la tradizione.

 

Risotto al tastasal, scopriamo la ricetta originale

 

Per fare un grande Risotto col Tastasal ci vogliono poche cose: un impasto di maiale, il riso vialone nano e un ottimo brodo

Ingredienti per 4 persone.

 

350 g. di riso vialone nano

200 g. di Tastasal

1 l di brodo di carne

50 g. di burro

60 g. di grana grattugiato

1 rametto di rosmarino, cannella

Vino bianco q.b.

Sale e pepe q.b.

 

Far bollire il brodo precedentemente preparato in una pentola. Versateci il riso e attendete che il brodo riprenda a bollire, mescolate delicatamente il riso, coprite con un coperchio e lasciate cuocere mettendo la fiamma al minimo. In una padella a parte insaporite il burro col rosmarino, togliete quest’ultimo e aggiungete il tastasàl cuocendolo e spruzzandovi sopra il vino bianco, a discrezione. Dopo circa 12 minuti di cottura del riso, versatevi la carne, mettete il coperchio spegnete la fiamma e sigillate il coperchio con un canovaccio per non far uscire vapori e sapori. Lasciate tutto per 4 minuti. Scoperchiate, buttate il grana padano grattugiato e spolverate con la cannella mescolando delicatamente. Il vostro risotto al tastasal è pronto. Buon appetito!

 

Tastasal, scopriamo assieme altre ricette

 

Adesso sapete come realizzare un ottimo risotto al tastasal, ma questo fantastico prodotto lo si può usare anche per realizzare altre squisitezze. C’è chi usa il tastasal o tastasale che dir si voglia, per farne un ragù da mettere con la pasta: dalle lasagne ai rigatoni passando per le penne o gli spaghetti, questo ragù vi saprà deliziare. C’è anche chi cuoce il tastasal ai ferri, magari al posto di una salsiccia all’interno di un’ottima grigliata. La cosa fondamentale in tutto ciò è quella di utilizzare del tastasale di qualità, come quello che propone Spaghetti & Mandolino: solo il meglio direttamente a casa vostra. Vi consigliamo il tastasale di Corrado Benedetti, in formato da 500 grammi per chi desidera farne una buona scorta da utilizzare in occasioni speciali o ogni volta che se ne ha voglia!

 

Francesco Scuderi

foto_piccola by S&M
 
Felicetti Grano Duro Integrale Biologico - Spaghetti 500g
Trentino Alto Adige

Felicetti Grano Duro Integrale Biologico - Spaghetti 500g

Pastificio Felicetti

2,65

Aggiungi al carrello
 
Riso Vialone Nano Semilavorato 500g
Veneto

Riso Vialone Nano Semilavorato 500g

Terre del Bosco

2,90

Aggiungi al carrello
 
Felicetti monograno Matt - Spaghetti 500g
Trentino Alto Adige

Felicetti monograno Matt - Spaghetti 500g

Pastificio Felicetti

3,00

Aggiungi al carrello
 
Riso Vialone Nano 1 kg
Veneto

Riso Vialone Nano 1 kg

Terre del Bosco

4,50

Aggiungi al carrello
 
Riso Vialone Nano in sacchetto di juta 500g
Veneto

Riso Vialone Nano in sacchetto di juta 500g

Pila Vecia

5,70

Aggiungi al carrello
 
Felicetti monograno Kamut - Spaghetti 500g
Trentino Alto Adige

Felicetti monograno Kamut - Spaghetti 500g

Pastificio Felicetti

5,90

Aggiungi al carrello
 
Riso Vialone Nano Veronese IGP 1kg
Veneto

Riso Vialone Nano Veronese IGP 1kg

Pila Vecia

6,50

Aggiungi al carrello
ESAURITO
Tastasale di puro suino 450g
Veneto

Tastasale di puro suino 450g

Corrado Benedetti

5,40

Avverti alla disponibilità



Ricevi il nostro kit di benvenuto

Iscriviti per ricevere l'e-book contenente le ispirazioni estive dei nostri ambasciatori e scoprire di più su Spaghetti & Mandolino, sulla filosofia e sui prodotti e produttori che potrai portare sulla tua tavola (ah, nel mezzo c'è anche un coupon sconto).