facebook pixel

Felicetti sfida la pasta campana coi suoi formati più venduti

Felicetti sfida la pasta campana coi suoi formati più venduti

L’ultimo a farsi carico dell’immagine della pasta Felicetti è stato Carlo Cracco. Sì, proprio lui, un’icona gourmet che ha voluto sottolineare il valore della pasta proveniente dalla montagna trentina. Non scordiamocelo mai: Riccardo Felicetti è figlio della Val di Fiemme, in particolare del paese di Predazzo.

Insomma chi l’avrebbe mai detto che un pastificio del Trentino avrebbe superato anche i più blasonati pastifici campani e pugliesi? Non ne facciamo un discorso di quantità, ma di qualità. Tanto è vero che la cosa rode e non poco agli amici campani che, ogni volta che si va sul discorso, lasciano partire eleganti e sagaci sfottò in puro stile partenopeo. Un gran divertimento da una parte, ma dall’altra esiste la consapevolezza da parte loro che effettivamente sotto le Dolomiti la questione si fa seria!

Riccardo Felicetti seleziona solo grani di pregio e di produzione biologica, aggiungendo poi la sua risorsa principale che caratterizza la qualità della sua terra: l’acqua pura, sgorgata dalle montagne e sbocciata dai ghiacciai. Infine l’altro ingrediente fondamentale: la naturalezza e la purezza dell’aria per l’asciugatura lenta della pasta. Non sono cose da poco. Sono elementi naturali difficilmente replicabili sul resto della nostra penisola.

Con tanti sacrifici Riccardo ha convinto tutti con la sua produzione e ha puntato dritto verso una vera rivoluzione della pasta. Anche attraverso design e concept fortemente contemporanei: un look graffiante e minimale delle sue confezioni in puro stile green, scatole di pregio per dare valore immateriale alla qualità sostanziale del prodotto. Felicetti vive in una terra che sa fare squadra e che ha messo assieme chef e gourmet dolomitici nel proporre la pasta nei loro piatti e nelle loro apparizioni in televisione o per mezzo stampa.

L’introduzione, poi, del concetto di cottura a freddo proposto da Felicetti ha cambiato il concetto di pasta e ha avvicinato ulteriori curiosi che poi sono diventati sostenitori, ambasciatori volontari e involontari del brand. Insomma un successo da studiare e che non vede rallentamenti.

Felicetti ha brevettato alcuni formati di successo, come ad esempio le Penne Ritorte, i Fusilloni e le Eliche. Sono i formati più venduti e che anche sul nostro portale trovano un grande successo di pubblico. La pasta corta è la più ricercata da parte dei compratori seriali: sì, perché Felicetti raggiunge quote di vendita incredibili anche su Spaghetti & Mandolino. Pasta corta e grande attenzione nei confronti della pasta Senatore Cappelli con i suoi formati più grandi. Anche i Pàche sono un formato da podio: riprendono i paccheri campani anche se di una dimensione leggermente più contenuta e gradevole da accoppiare a sughi e a salse di pomodoro.

Ottime performances anche per le Penne al Farro e gli Spaghetti al Kamut. Felicetti ha rivoluzionato il senso della pasta mettendone sottosopra il mondo, anche da un punto di vista geografico. Ogni volta che si prova Felicetti si provano sensazioni diverse avendo sempre la certezza di avere sul piatto un prodotto di qualità assoluta ad ogni preparazione e la garanzia che si faranno sempre e solo belle figure!

Bernardo Pasquali



Le nostre promesse

Vuoi provare il nostro servizio con il 10% di sconto? Iscriviti!