facebook pixel

Dalla transumanza ai formaggi: l’epopea che arriva a tavola

Dalla transumanza ai formaggi: l’epopea che arriva a tavola
Un grande viaggio, la transumanza, che porterà, di fatto, sulle nostre tavole tutti i formaggi tipici italiani. Un’epopea che si compie da secoli. Se nel 1600 avessimo potuto disporre di un drone ad alta quota avremmo potuto vedere sulle dorsali alpine ed appenniniche centinaia di macchie in movimento. Si stima che fossero circa cinque milioni e mezzo i capi in greggi che venivano condotti alle zone di origine nelle stalle di pianura. 
 
Il periodo per la transumanza varia di regione in regione ma normalmente avviene a fine settembre o inizio ottobre. In questi ultimi anni il viaggio si è spostato un po’ più in là perché le stagioni calde si stanno allungando fino ad ottobre. 
 
La transumanza è una bellissima esperienza, molto intensa, adatta soprattutto a tutti coloro che amano le montagne e i luoghi selvaggi delle terre collinari più aspre: seguire i pastori e le greggi, accompagnate da cani addestrati che le governano; l’emozione del viaggio e il contatto con la natura più ancestrale; pecore, capre, vacche tutte quante in viaggio verso casa perché hanno finito il loro periodo di vacanza in altura. Ci sono luoghi dove ancora oggi si pratica anche, se in taluni casi, si adottano soluzioni più tecnologiche e meccanizzate, utilizzando grandi camion appositamente adattati per i lunghi viaggi, ma ciò fa perdere all'esperienza la bellezza del viaggio e il contatto con la natura.
 
La transumanza è un momento di festa e di aggregazione in moltissime vallate italiane: in Veneto, sugli altipiani della Lessinia e di Asiago dove poi si produce il Monte Veronese d’Alpeggio; nelle valle carniche del Friuli Venezia Giulia del Montasio; tra gli alpeggi della Val Grana dove si produce lo straordinario Castelmagno DOP e nelle austera e affascinante Valtellina del Bitto
 
Poi, a scendere, ogni regione ha la sua transumanza: dalle Vacche Rosse delle colline Reggiane dove si produce il famosissimo Parmigiano Reggiano, alle pecore degli altipiani di Pienza del buonissimo Pecorino di Pienza,  le vacche podoliche del Molise e le Vacche ragusane in Sicilia dove si produce il gustosissimo Ragusano Quattrofacce DOP
 
Poi che dire della Sardegna dove la transumanza è un fatto di tradizione e storia che si lega fortissimamente con la natura dell’uomo da millenni. Come non citare il Pecorino Sardo, tra i prodotti caseari tipici di questa magnifica regione!
 
I formaggi di alpeggio più rinomati arrivano sulle nostre tavole proprio grazie agli animali e ai loro pastori che hanno faticato tanto per raggiungere casa.


Le nostre promesse

Vuoi provare il nostro servizio con il 10% di sconto? Iscriviti!