facebook pixel

A cena col Bio: ecco come mangiare sano

A cena col Bio: ecco come mangiare sano
Una volta un amico mi disse: “Che tristezza le cene BIO!”. Ho pensato: “Ma che dice?!”. Di certo oggi sono rimasti in pochi a ignorare cosa sia veramente la cucina biologica, pensando magari che si tratti di una moda o simile: in realtà è un modo di nutrirsi che ha letteralmente conquistato il mercato. Mangiare BIO significa mangiare sano, con una coscienza e consapevolezza maggiore della provenienza della materia prima. Maggiori controlli che significano maggiore tutela della nostra salute. Salumi, formaggi, creme, sughi, pasta, frutta, verdura, vini, oli, eccetera: praticamente tutte le tipologie di prodotto le si può trovare in formato biologico.
 
Per esempio che senso ha ormai preparare un pane con farina tipo “00” di tipo convenzionale? Si tratta di un azzardo in quanto moltissime farine provengono dall’estero con tecniche produttive non sempre controllate in tutto e per tutto.
 
E poi mangiare BIO significa anche trovare prodotti straordinari come la pasta prodotta con il Grano Senatore Cappelli che vi darà la possibilità di sperimentare un grano antico del sud con una potenzialità nutrizionale difficilmente raggiungibile da tutte le altre paste convenzionali.
 
E poi che dire di passate di pomodoro BIO che utilizzano solo tipicità italiane: dal San Marzano al datterino, fino al mitico Pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP
 
E l’olio? Il BIO oggi è una garanzia, soprattutto in questo periodo dove, soprattutto al sud, la mosca degli olivi ha fatto danni irreparabili, devastate più del 50% delle coltivazioni in alcune parti della nostra penisola. 
 
Ma poi cosa dire di un tagliere di salumi BIO? Anche qui una tutela del consumatore grazie ad animali allevati in condizioni di serenità con spazi appropriati e per la maggior parte allo stato brado. Tutto questo per ottenere carni per salumi che, convenzionalmente, ci sogniamo!
 
I formaggi, ormai lo sappiamo tutti: prodotti da latte che non sappiamo che provenienza ha. BIO significa limitare un territorio e dare garanzia di filiera, ma è anche una tutela dai troppi mangimi e surrogati che oggi troppo spesso vengono usati nell’alimentazione animale.
 
Facciamo una cenetta Bio sostanziosa? E allora via!
 
Antipasto: una scaglia di Parmigiano Reggiano DOP biologico e una Mostarda di Zucca e Cipolla BIO e magari del buonMiele di Acacia BIO.
 
Primo Piatto: Spaghetti di Grano Senatore Cappelli BIO con olio Extra Vergine di Oliva BIO e un trito di Pancetta di Maiale Nero Stagionata BIO appena saltata in padella.
 
Secondo Piatto: siamo in stagione ormai e un bel tagliere di salumi BIO con speck, bresaola, coppone, finocchiona. Aggiungerei un bel vino Toscano della Maremma come il Carandelle dell’Azienda Podere San Cristoforo. 
 
Per finire un bel piatto di arance fresche BIO appena raccolte da Vito Perricone a Villafranca Sicula Ribera DOP e poi un buon caffè selezionato da un cru particolare come ad esempio un Afribon Giamaica.
 
Buona cena BIO allora!!


Le nostre promesse

Vuoi provare il nostro servizio con il 10% di sconto? Iscriviti!