facebook pixel

Tenero, magro, di latte crudo: è il formaggio Morlacco del Grappa

Tenero, magro, di latte crudo: è il formaggio Morlacco del Grappa

I primi abitanti delle terre del massiccio del Monte Grappa si chiamavano Morlacchi e provenivano dalle regioni balcaniche della Morlacchia. I pastori erano dediti all’allevamento di una razza bovina autoctona, la Burlina che, grazie alla riscoperta di questo formaggio e all’azione anche di Slow Food, è stata salvata dall’estinzione. Uno tra i più caratteristici formaggi italiani.

Il formaggio Morlacco del Grappa è prodotto tra i comuni delle provincie di Belluno, Treviso e Vicenza. Il latte proviene da due monte, quella della sera che viene parzialmente scremata e con la panna si ottiene il burro, e quello del mattino intero.

Il Morlacco del Grappa un formaggio a latte crudo, tenero e magro. Può essere mangiato dopo appena 15 giorni dalla sua formatura fino a tre mesi di stagionatura. Si tratta di un ottimo prodotto da mangiare fresco nel periodo estivo accompagnato da un buon vino frizzante o spumante fruttato oppure da una birra chiara tipo weizen.

Bernardo Pasquali



Le nostre promesse

Vuoi provare il nostro servizio con il 10% di sconto? Iscriviti!