Pojer e Sandri: scopri i prodotti

Pojer e Sandri

L’Azienda Agricola Pojer e Sandri è una cantina iconica e simbolo indiscusso di quella che è la migliore enologia trentina. È un esempio di complicità, amicizia, successo ma soprattutto di eccellenza enologica.


Pojer e Sandri: Pionieri della viticoltura eroica

L’Azienda Agricola Pojer e Sandri nasce nel 1975, e prende vita dall’incontro dei giovani Fiorentino Sandri e Mario Pojer. Il primo aveva appena ereditato circa due ettari di vigneto, mentre il secondo si era da poco diplomato enologo alla prestigiosa scuola di enologia di San Michele all’Adige. Quest’azienda era destinata a fare storia nelle produzioni vinicole di pregio del Trentino.

Nel 1978 parte il tentativo di produrre il primo metodo classico dal perlage raffinato. Dopo alcuni anni debutta sul mercato la prima Cuvée 83-84, inizialmente vinificata in inox e oggi totalmente fermentata in legno.

Nel 1979 l’Azienda Agricola Pojer e Sandri fu tra i primi a livello nazionale a commercializzare lo Chardonnay fino ad allora praticamente sconosciuto. A livello regionale, invece, sono stati fra i primi a stupire con la produzione di Sauvignon blanc.

Nel 2004 nasce Merlino, un prodotto cheunisce le due realtà: la Cantina e la Distilleria. È stato il primo Brandy italiano dove l’intera filiera veniva coperta direttamente da un’unica “mano”.

Nuove acquisizioni, investimenti in cantina, una serie di studi e di intelligenti sperimentazioni, sull’onda di un successo sempre crescente, hanno fatto della Pojer e Sandri una prestigiosa cantina tra la Valle dell’Adige e la Valle di Cembra.


Pojer e Sandri: artisti dei vini trentini

L’Azienda Agricola Pojer e Sandri si estende per oltre 30 ettari vitati, suddivisi in diversi appezzamenti che, pur essendo condotti secondo le norme dell’agricoltura convenzionale, vengono curati nel massimo rispetto dell’ambiente, dell’ecosistema e della natura circostante.

Tra i filari, non vengono mai usati diserbanti o disseccanti, né tanto meno trattamenti chimici antibotritici, per cui le piante di müller thurgau, chardonnay, nosiola, traminer aromatico, sauvignon e pinot nero arrivano a produrre uve schiette, pregiate e naturali.

I grappoli in cantina sono lavorati impiegando le più avanzate tecnologie enologiche, adoperate sempre nel più profondo rispetto delle antiche tradizioni territoriali.

La produzione della cantina Pojer e Sandri viene incontro alle esigenze di tutti i palati e di tutte le tasche. Produce un vino di gran pregio dove la chimica non è ammessa, dove tutto deve seguire un filo logico verso la purezza, la purezza assoluta. A partire dalla valorizzazione di vitigni come la Schiava, il Vin dei Molini e il Muller Thurgau, i due proprietari sono stati i pionieri di macchinari, metodi di coltivazione e sistemi di vinificazione che hanno fatto la storia, dimostrando un’instancabile volontà di innovare e di migliorare continuamente, distinguendosi come un grande esempio di complicità, amicizia, successo ma soprattutto di eccellenza enologica.

Pojer e Sandri è stata costellata di successi, grazie a scelte coraggiose, capaci di anticipare i tempi come forse nessun altro è stato in grado di fare.

Le nostre promesse