Palmento Costanzo: scopri i prodotti

Palmento Costanzo

L'Azienda Vitivinicola Palmento Costanzo è una cantina siciliana i cui terreni ricadono all’interno del Parco dell’Etna, a dimostranza di come queste terre possano donare profumi e colori unici. E, in effetti, i vini Palmento Costanzo sembrano proprio essere un mix equilibrato della ricchezza del territorio e dell’immenso amore per la tradizione vitivinicola. Ed è proprio sul territorio etneo che Mimmo Costanzo e Valeria Costanzo nel 2011 hanno intrapreso il loro progetto di recupero del patrimonio viticolo territoriale, ripristinando le vigne terrazzate di struggente bellezza e un antico palmento da adibire a cantina. 


Palmento Costanzo: una perla incastonata sulle lave dell'Etna

L'azienda Palmento Costanzo è stata in grado di trovare il giusto punto d’incontro tra tradizione e qualità. Il vino prodotto è la grande espressione delle potenzialità del territorio etneo, le cui peculiarità climatiche e morfologiche permettono di ottenere frutti ricchi di profumi e sfumature. Un magico ambiente di terra, acqua, aria e fuoco, fanno di questo territorio uno scrigno di straordinaria biodiversità, unico al mondo, fertile e particolarmente adatto all’agricoltura e alla coltivazione della vite.
Per sottrarre nuova terra fertile al vulcano, nei secoli l’uomo ha creato le tipiche terrazze etnee, pietre laviche unite a secco che disegnano un paesaggio unico. Il territorio vitivinicolo si identifica in Contrade, aree geografiche che si differenziano l’una dall’altra per microclima, organicità del suolo, esposizione al sole e ai venti.
Il Palmento si trova in Contrada Santo Spirito, sul versante Nord dell’Etna, e nasce per volontà della famiglia Costanzo di recuperare l’antico caseggiato e la cantina risalenti alla metà del XVIII secolo.

Il Palmento Costanzo è l’unico edificio etneo che può vantare lo svolgimento al suo interno dell’intero processo di vinificazione, che avviene grazie a un’eccellente coniugazione tra i sistemi di vinificazione moderni e la tradizione, tant’è che in bottaia, accanto a tonneaux e grandi botti in legno di rovere francese, troneggiano le originali botti ad uovo, le uniche in grado di enfatizzare la naturale micro-ossigenazione del vino.
I vigneti si trovano nel versante Nord dell’Etna, tra i 650 e i 780 metri sul mare, ed è qui che in regime biologico ne vengono coltivati circa dieci ettari disposti su secolari terrazzamenti. I suoli della contrada, riconosciuta come la zona principe della DOC Etna, sono ricchi di sostanza organica e minerale e sabbie vulcaniche brune, molto nutrienti. 


Vini Palmento Costanzo: il nettare dell'Etna

L'intero processo della vendemmia e vinificazione è frutto delle ultime tecnologie e delle antiche tradizioni. I mesi di settembre e ottobre si potrebbero riassumere nel seguente modo: grappoli raccolti a mano, macerazione, fermentazione ed affinamento delle uve, il tutto sullo sfondo di una viticoltura ecosostenibile nel massimo rispetto dell'ambiente, delle piante e della biodiversità del suolo.

Duro lavoro e sani principi: questa minuziosa e responsabile lavorazione da parte di Palmento Costanzo ci dà la possibilità di assaporare dei pregiati Vini Etna DOC: vini biologici pluripremiati e riconosciuti anche con gli Award di The Wine Hunter, premi che tengono conto della produzione e della sua sostenibilità, aspetti ai quali la cantina presta molta attenzione, facendo della coltivazione biologica, della territorialità e della sostenibilità, capisaldi della visione aziendale.
Le bottiglie Palmento Costanzo sono un vero tripudio di aromi, profumi e sentori che in meno di un attimo di faranno volare in Sicilia, proprio su quell’Etna che ha concentrato il meglio di sé in questi vini.

Le nostre promesse