Palmento Costanzo: scopri i prodotti

Palmento Costanzo

L'Azienda Vitivinicola Palmento Costanzo è una cantina siciliana i cui terreni ricadono all’interno del Parco dell’Etna, dichiarato nel 2013 Patrimonio dell’Umanità dall'UNESCO. I suoi vini sono il risultato ed il simbolo di come la vicinanza del vulcano più attivo d’Europa e l’altitudine dei suoi vigneti possano donare profumi e colori unici nel suo genere. 


Palmento Costanzo: una perla incastonata sulle lave dell'Etna

La passione per il territorio, tanto peculiare, ha naturalmente condizionato, fin dagli inizi, la filosofia aziendale, tesa anche a rendere omaggio ai primi vignaioli che hanno tessuto la storia della viticoltura etnea. Attenta ai valori della tradizione e alla qualità, l'azienda Palmento Costanzo ha l’obiettivo di produrre un vino espressione delle potenzialità del territorio, coltivato manualmente e in biologico, facendosi guidare dalle peculiarità climatiche e morfologiche delle aree di produzione.
Il Palmento si trova in Contrada Santo Spirito di Passopisciaro sul versante Nord dell’Etna e nasce nel 2011 per volontà della famiglia Costanzo di recuperare l’antico caseggiato e la cantina risalenti alla metà del XVIII secolo. Il restauro conservativo è stato condotto secondo i principi della bioarchitettura, nel massimo rispetto del territorio e introducendo tecnologia ed innovazione in cantina.
Il Palmento Costanzo è l’unico edificio tipico etneo che può vantare al suo interno lo svolgimento dell’intero processo di vinificazione delle uve. Ogni dettaglio nell impianto produttivo è parte di un minuzioso ingranaggio, frutto di una ricercata armonia tra esigenza tecnologica e rispetto della struttura esistente. Le vasche originali in pietra lavica sono protette da vasche in acciaio inox delicatamente poggiate sopra tramite griglie di supporto. In bottaia, accanto a tonneaux e grandi botti in legno di rovere francese, troneggiano le originali botti ad uovo dallo stile unico e capaci di enfatizzare la naturale micro ossigenazione del vino.

Il Palmento Costanzo possiede 18 ettari di terreni direttamente all’interno del Parco dell’Etna a 3350 metri di altitudine in cui crescono i vitigni di Nerello Mascalese, Nerello Cappuccio, Carricante e Catarratto. Questo territorio è uno scrigno di una preziosissima biodiversità confortata da tutti gli elementi che lo rendono un luogo magico ed evocativo. Uguale a nessun altro al mondo.


Palmento Costanzo: vini figli dell'Etna

La vendemmia sull'Etna inizia con la selezione minuziosa dei grappoli sia in vigna sia in cantina, portando in fermentazione solo gli acini migliori. L'intero processo della vendemmia e vinificazione è sostenuto dall'ultima tecnologia applicabile. Durante la vendemmia sull'Etna i grappoli vengono raccolti esclusivamente a mano, accompagnati al palmento e, attraverso un nastro vibrante, condotti alla diraspa-pigliatrice. Il ciclo produttivo dei vini di Palmento Costanzo si conclude con la macerazione, fermentazione ed affinamento delle uve. Il processo di lavorazione si svolge a ‘caduta’, dal livello più alto, che accoglie le uve appena raccolte, pigiate e subito poste nei tini di fermentazione, a quello inferiore dove si trovano le vasche di acciaio, fino a scendere nella bottaia. La vendemmia solitamente inizia l'ultima decade di settembre e si protrae fino alla metà di ottobre.
Palmento Costanzo pratica una viticoltura ecosostenibile ispirata dal desiderio di ottenere migliore qualità delle uve, nel massimo rispetto dell'ambiente, della pianta e della biodiversità del suolo.

Questa minuziosa e responsabile lavorazione ci dà la possibilità di assaporare dei pregiati Vini Etna DOC: vini biologici pluripremiati e riconosciuti anche con gli Award di The Wine Hunter.

Le nostre promesse

Vuoi provare il nostro servizio con il 10% di sconto? Iscriviti!