Jako Wine: scopri i prodotti

Jako Wine

Jako Wine è una cantina che poggia le sue radici sulla passione e amore per il vino. Una passione che è partita da un un vino gustato esclusivamente tra amici fino ad arrivare ad un prodotto condiviso con i migliori intenditori in Italia e all'estero.


Jako Wine: originalità e innovazione

Jako Wine è un progetto nato nel 2015 da una idea di Gianluca Berti, imprenditore bolognese attivo nel settore trasporti e logistica, ben coadiuvato da Severino Barzan ex patrono di Antica Bottega del Vino a Verona, consulente per diverse realtà enologiche mondiali.
Personalità eclettica, ambito sopratutto in Francia, dove la Revue du Vin nel 1998 ha voluto omaggiarlo quale “uomo dell’anno” nonostante la cittadinanza italiana. Chiudono il quadro il prof. Valenti per la parte agronomica ed il giovane enologo Lorenzo Dionisi.

La ricerca condotta degli esperti di Jako Wine ha portato a identificare i migliori terroir, dove si ritrovano le migliori uve. Dalla preparazione del terreno alla gestione del vitigno e alla raccolta a mano, tutto è gestito con una logica di perfezione maniacale. Il risultato finale è un prodotto di grande qualità.

Si parte quindi dal vino, o meglio dall’idea del vino da proporre al mercato, per andare a caccia del vigneto perfetto con annessa cantina da gestire in affitto e sotto la rigida supervisione dei tecnici aziendali in ogni fase del processo produttivo.

Partono con l’Oltrepò pavese puntando così sul miglior pinot nero italiano per la produzione di spumanti metodo classico, a cui si affianca con il Veneto per la produzione di uve autoctone e internazionali con la supervisione del prof. Valenti per una produzione totale di circa 20.000 bottiglie.


Jako Wine: vini dai migliori Terroir

I migliori Terroir, dove si trovano le migliori uve, individuati da Jako Wine sono:

Oltrepò Pavese: un'area collinare d’incontaminata bellezza, con suolo argilloso-calcareo i cui microelementi concorrono da secoli alla coltivazione dei migliori vitigni; qualità testimoniata fin dall'epoca preromana dagli scritti di Plinio, Strabone e Virgilio.
Situato in Lombardia, deve il suo nome alla peculiarità di trovarsi a sud del fiume Po, in pieno Appennino Settentrionale.
Zona di grandi tradizioni e cultura, fra mare, appennino e pianura, produce da solo più del 70% dei vini D.O.C.

Valpolicella: rappresenta una delle aree più prestigiose del panorama enologico italiano.
Lo stesso nome deriva da "val polis cellae" - "la valle dalle molte cantine", a conferma di un'attività vinicola fiorente sin dall'antichità.
Si trova a nord di Verona, confina con il Lago di Garda ed è protetta a nord dai Monti Lessini. L’incantevole paesaggio collinare è dominato pressoché ovunque dai vigneti. Le caratteristiche uniche del terroir sono alla base della straordinaria tipicità dei suoi vini.

Provincia di Verona: terra di antichissime tradizioni vitivinicole. Qui, nel corso dei secoli, si è riusciti a salvaguardare i vitigni autoctoni, garantendo una immutata eccellenza dei vini prodotti.
Ricchi e variegati terroir derivati da depositi di origine glaciale conferiscono alle viti proprietà peculiari e connotazioni sensoriali uniche. La produzione si trova a qualche chilometro a sud del lago di Garda, zona dal clima mite, culla di una viticoltura illustre, unica e variegata.

Conegliano Valdopiadene DOGC: La più elevata espressione del prosecco proviene dalla DOCG che comprende 15 comuni collinari storici tra Conegliano e Valdobbiadene. Questo territorio, di una bellezza disarmante, si contraddistingue per un paesaggio culturale di valore unico. è il frutto del lavoro manuale che caratterizza una viticultura definita “eroica” da cui deriva un’antica tradizione spumantistica, sin dal 1876.

Le nostre promesse