facebook pixel

I Prodotti Tipici della Regione Lazio

Cerchi prodotti tipici laziali? Sul nostro shop puoi trovare le eccellenze del Lazio e di tutte le regioni italiane, dove aziende importanti puntano a conservare sapori e tradizioni che vengono tramandate da generazioni e che compongono, di fatto, la cultura enogastronomica del nostro Paese. Un vero e proprio itinerario del gusto che passa, in questa sezione, dal Lazio e dalle sue tipicità. Spaghetti & Mandolino è da sempre sinonimo di ricerca dell'eccellenza: il Lazio vi attende!

COME SPEDIAMO I PRODOTTI TIPICI LAZIALI

Spaghetti & Mandolino è sempre stato sinonimo di qualità: siamo l'unico e-commerce in Italia che garantisce in vendita online i migliori prodotti tipici laziali di eccellenza e, come tali, meritano una spedizione e un confezionamento a norma che conservi le proprietà, la freschezza e l'integrità di ogni singolo prodotto grazie a particolari imballi e confezioni salva-freschezza.

Migliora selezione

Prodotti per pagina:
1

La nostra regione centrale per eccellenza. Ospita la capitale, Roma, il centro politico d’Italia. Il Lazio è un territorio molto variegato con una estensione che va dalla Toscana alla Campania, dall’Umbria al Molise. Anche in questo caso, come nel caso di altre regioni italiane, la presenza di una grande metropoli, tende ad accentrare tutti gli interessi su di essa. Un effetto fagocitante che toglie l’attenzione verso delle realtà più semplici ma di grande importanza vitale per la storia e l’economia del territorio.

Il Lazio è una regione con un litorale lunghissimo che da Montalto di Castro si allunga fino oltre Formia. La natura è uno degli elementi qualificanti questa complessa regione italiana, ricca di parchi e piccoli laghi, passa dalle crete che si allungano verso la Maremma Toscana nell’alto viterbese, fino a raggiungere le terre verdi ricoperte di foreste e boschi cedui nella terra al confine con l’Umbria in territorio d’Orte. 

Il Reatino approfondisce la sua estensione fino a guardare il mare Adriatico nell’appennino della Leonessa, nell’amatriciano e in quella terra martoriata da fenomeni tettonici che hanno causato il disastroso terremoto del 2016. Il Parco Naturale dei Monti Simbruini e il Parco Nazionale d’Abruzzo creano i confini naturali verso le due piccole regioni centrali fino a Cassino. Più a sud c'è invece il parco dei Monti Aurunci che si estende verso il confine campano nel frusinate. 

Roma rappresenta lo spartiacque tra il nord e il sud della regione e sembra naturalmente equidistante tra la Toscana e la Campania. Lungo le sue coste si estendono località come Tarquinia, Santa Marinella, Ladispoli, Fregene e i lidi ostiensi, il lunghissimo litorale di Anzio fino ad arrivare alla Sabaudia e il promontorio del Circeo. Un lungo percorso a ridosso delle onde fino a raggiungere la bellissima Gaeta e Formia dalle cui coste si osservano in lontananza le piccole isole di Ponza e Ventotene. 

Le terre laziali sono enormemente ricche di storia: qui è nata Roma, una delle più grandi civilità moderne. I Romani si svilupparono proprio lungo i sette colli capitolini e la loro storia si incunea in quella di altre grandi civiltà come quella degli etruschi e dei primi popoli italici a nord e a sud della penisola. Roma diventa il centro del mondo conosciuto e rappresenta la “luce” dell’umanità. Ma ogni borgo, ogni singolo pezzo di terra di questa regione potrebbe essere nascosto e raccontato nei libri di storia. Roma "caput mundi" ha rappresentato l’intreccio virtuoso di popoli, tradizioni millenarie, religioni, umanità condivisa che ne ha condizionato anche gli aspetti più semplici della vita dell’uomo. 

La tavola romana è sempre stata una porta aperta verso il mondo allora conosciuto. Vini dalla Campania Felix e dalle terre orientali georgiane, agrumi dalle terre più a sud e quelle orientali, frutta e verdura dalle campagne romane, pesce dalle profondità del Mediterraneo, selvaggina dalle foreste alpine e appenniniche, cibi esotici, oli spagnoli, frutta secca africana, caci dalle terre toscane, grassi salumi dalle terre padane, eccetera. 

In tutto questo transitare di prelibatezze imperiali, il popolo laziale, è comunque riuscito ad imporre le proprie eccellenze alimentari, i prodotti tipici, i sapori di piccole località e grandi città. 


I PRODOTTI TIPICI LAZIALI


Dal mare alla montagna la produzione laziale è estremamente variegata e ha raggiunto fama internazionale grazie allo Stato Pontificio che è sempre stato il vero viatico culturale delle genti laziali verso il mondo. Non solo materie prime ma vere e proprie preparazioni culinarie che sono diventate il vero emblema della cucina italiana nel mondo. Carbonara e Amatriciana sono, ad esempio, due tra le paste più imitate anche oggi dal far est al sudamerica.

Sono molteplici anche oggi i prodotti tipici che hanno raggiunto la DOP e IGP, oltre alla tutela Slow Food e De.Co. Un complesso di materie prime e di prodotti trasformati di altissima qualità e di pregio storico. E per ognuno di loro si potrebbero scrivere libri di aneddotica, tanto la storia di questa terra è ricca di accadimenti. 

La zona maggiormente conosciuta per la produzione vitivinicola è sicuramente quella dei Castelli Romani. Mai troppo presi sul serio da papi e imperatori, ma amati dal popolo, vini come il Frascati, Est! Est! Est! di Montefiascone e Cesanese sono la vera essenza della storia romana e laziale. Orvieto DOC, Colli Albani DOC, l’Aleatico di Gradoli e altri come il Bianco Capena, rappresentano l’evoluzione di una terra che si è sempre più perfezionata e ha raggiunto oggi un buon livello di qualità con l’innesto di vitigni internazionali molto interessanti come il Viognier o altri aromatici lungo i litorali romani. Sperimentazioni di cantine visionarie che hanno portato a risultati ottimi asseverati anche dalla critica internazionale. 

Ma è sul fronte della produzione tipica alimentare che il Lazio diventa regione straordinaria e unica nel suo genere. Una realtà importantissima per la produzione di formaggi a pasta filata come ad esempio la Mozzarella di Bufala Campana DOP che nella provincia di Latina e nel Frusinate trovano eccellenze straordinarie. I tanti caci come, ad esempio, il cacio di Genazzano, il Cacio Fiore, la Caciotta dei monti della Laga, il Pecorino Romano DOP

Come non ricordare i cereali e i legumi per cui la civiltà romana e laziale è diventata famosa nel mondo: la Cicerchia di Campodimele, i fagioli nella loro diversa espressione e tra questi il fagiolo cannellino di Atina, il fagiolo del purgatorio di Gradoli, poi il Farro dei Monti Lucretili, la lenticchia di Ventotene, Onano e Rascino

Importante la produzione di pane con il famosissimo Pane di Genzano ma anche quelli di Lariano, Lugnola, Montelibretti, Veroli, Allumiere e la Panicella di Sperlonga. Tra le verdure eccezionali il Carciofo Romano e la Patata Turchesa

Poi i salumi che sono alla base di importanti ricette come ad esempio il Guanciale di Amatrice, la Porchetta Romana, l’Abbacchio Romano, il Prosciutto di montagna della Tuscia, il Salame Castellino, la Salsiccia dei Monti Lepini di maiale nero

Tra le paste fresche gli strozzapreti, che nel Lazio... è tutto un dire.

Non ti resta che scoprire la nostra gamma di prodotti tipici del Molise in vendita online! Buona navigazione e buon appetito!

ricerca in altre regioni

prodotti tipici regionali
Le nostre promesse

Vuoi provare il nostro servizio con il 10% di sconto? Iscriviti!